• Macronutrienti: la proteina nobile e non nobile

    Macronutrienti: la proteina nobile e non nobile

    Energia Fit Different e corretta alimentazione: in questo articolo parleremo delle proteine e della differenza che c’è tra una proteina nobile e proteina non nobile.

    Le proteine sono macronutrienti importantissimi.
    Le proteine sono composti la cui funzione è quella di riparare, costruire e sintetizzare… e questa è una loro peculiarità… ma possono fungere anche da fonte energetica come i carboidrati e i grassi.
    Sono implicati nei processi biochimici più delicati in assoluto quali la respirazione, la crescita, la riparazione cellulare, nel sistema immunitario, nel sistema ormonale, nella circolazione del sangue e nella sua coagulazione e anche nella contrazione muscolare.
    Questo spiega perché sono importantissime nella dieta.
    Possiamo paragonarle a delle collane i cui anelli sono gli aminoacidi che le compongono e le collane appunto sono le proteine stesse…
    Il corpo umano non riesce a sintetizzare da solo tutti gli aminoacidi. Quando tra questi anelli (gli aminoacidi) ci sono quegli aminoacidi che l’ uomo non riesce a sintetizzare allora avremo che la collana sarà appunto una proteina “nobile…” perché formata da aminoacidi essenziali, chiamati così perché il corpo non riesce a sintetizzarli da solo.
    Quando invece tra questi anelli ci sono aminoacidi che il corpo umano riesce a sintetizzare da solo allora si parla di una proteina “non nobile”.
    Proteine nobili sono molto concentrate nelle uova, nel pesce, nella carne e nei formaggi.
    Proteine non nobili sono invece quelli contenute nella verdura e nei legumi.
    Infatti il vegetariano e il vegano deve saper abbinare bene le verdure e i legumi proprio perché le proteine in esse contenute non sono “nobili”…
    Gli aminoacidi che il corpo riesce a sintetizzare sono undici: alanina, arginina, asparagina, aspartato, cisteina, glutamato, glutamina, glicina, prolina, serina, tirosina.
    Gli aminoacidi invece che il corpo umano non riesce a sintetizzare sono nove: istidina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, fenilalanina, tronina, triptofano, valina.
    Tanto più questi aminoacidi sono presenti in una determinata proteina tanto più la proteina acquista un certo valore biologico.
    Il corpo umano ha assolutamente bisogno di questi aminoacidi ed il loro fabbisogno giornaliero è stimato intorno a 1 grammo di proteine per chilo di peso corporeo. Inoltre il loro fabbisogno aumenta notevolmente in diverse situazioni come ad esempio durante la gravidanza, nell’infanzia e adolescenza, in chi pratica sport ad alti livelli ma anche nei periodi post un intervento chirurgico, infortuni vari… proprio perché la loro funzione principale è quella plastica di riparazione e crescita.

    Abbiamo visto in breve a che servono le proteine, come e perché le proteine vengono classificate e in che situazioni aumenta il loro fabbisogno giornaliero.

    Nel prossimo articolo parleremo di un altro Macronutriente:  IL CARBOIDRATO!

Leave a reply

Cancel reply